Carrello

Zenzero

Zenzero (Adrak)

(Zingiber Officinale)

Lo Zenzero o Ginger è una pianta Rasayana a cui l’Ayurveda riconosce numerose proprietà benefiche per tutto l’organismo. Il rizoma di zenzero è ricchissimo di antiossidanti naturali: polifenoli (gingeroli, shogaoli e paradoli), flavonoidi e tannini. Grazie alla presenza di antiossidanti, combatte i radicali liberi, l’ossidazione e mantiene la pelle e i capelli giovani. È anche molto ricco di vitamine (Vit C, vit A, Vit B3/PP/niacina), aminoacidi, proteine e minerali, terpeni (ad es: zingiberene e curcumene) e fitosteroli, molecole ideali nel trattamento della calvizie, la perdita prematura dei capelli, per ispessire i capelli fragili, secchi e prevenire le doppie punte. Migliorando la circolazione, stimola i follicoli piliferi e promuove la crescita dei capelli. I gingeroli e gli shogaoli hanno anche una funzione anti infiammatoria. Grazie alle proprietà antisettiche e antibatteriche dei fenoli e quelle astringenti dei tannini è ideale per combattere la forfora o purificare la cute e la pelle (ad es. in caso di acne).

Curiosità

  • Il ginger è un pilastro della medicina tradizionale indiana e cinese fin dall’antichità. Nella medicina europea inizia a diffondersi dal IX secolo in poi. Anche presso i nativi americani, lo zenzero era conosciuto per regolare il ciclo mestruale e il battito cardiaco. Oggi la farmacopea ne riconosce le proprietà antinfiammatorie, antivirali, antimicrobiche, antiossidanti, anticancro, antimutagene, digestive, carminative, gastroprotettive.
  • L’Ayurveda definisce lo zenzero una “medicina universale” (vishwabheshaja, da “vishwa” = mondo e “bheshaja” = medicina): una vera e propria panacea in grado di interessare tutti i dhātu (i sette tessuti essenziali che compongono il nostro corpo). È raccomandato in particolare per risolvere i disordini dei canali (srota) digestivo, respiratorio e circolatorio. Ha la proprietà di distruggere le tossine (ama). Tra le azioni del ginger riconosciute dall’Ayurveda c’è quella Rasayana, ossia ringiovanente.
  • Lo zenzero è chiamato in sanscrito “ārdrak” o “ārdraka” se la radice è fresca; mentre “śuṇṭhi” o “nagara” se il rizoma è secco.
  • L’odore e il sapore pungente caratteristico sono dati da un mix di oli volatili, come gli shogaoli e i gingeroli.
Sinonimi:
Adrak
« Torna all'indice degli ingredienti